lunedì 31 dicembre 2012

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - Primo levi

Tratto da "Se questo è un uomo" di Primo Levi

Siamo scesi, ci hanno fatti entrare in una camera vasta e nuda, debolmente riscaldata. Che sete abbiamo! Il debole fruscio dell’acqua nei radiatori ci rende feroci: sono quattro giorni che non beviamo. Eppure c’è un rubinetto: sopra un cartello, che dice che è proibito bere perché l’acqua è inquinata. Sciocchezze, a me pare ovvio che il cartello è una beffa, "essi" sanno che noi moriamo di sete, e ci mettono in una camera, e c’è un rubinetto, e Wassertrinken verboten. Io bevo, e incito i compagni a farlo; ma devo sputare, l’acqua è tiepida e dolciastra, ha odore di palude. Questo è l’inferno. Oggi, ai nostri giorni, l’inferno deve essere così, una camera grande e vuota, e noi stanchi stare in piedi, e c’è un rubinetto che gocciola e l’acqua non si può bere, e noi aspettiamo qualcosa di certamente terribile e non succede niente e continua a non succedere niente. Come pensare? Non si può più pensare, è come essere già morti.

( l'ultimo post dell'anno in memoria di chi ha passato tutto questo e anche peggio )

... Barandola ...

.

e a conti fatti ha rinnovato più Civati…

Il post parla di primarie, Politica e persone; abbiate la bontà di seguire il ragionamento.

Premessa 1 : Il listino bloccato, anche se importante e giusto, a mio parere è ancora troppo vasto.
Premessa 2 : Ogni candidato dovrebbe presentarsi sempre e comunque nel proprio seggio di residenza, anche se comunque la Bindi sarebbe passata lo stesso.
Premessa 3 : Il limite dei 3 mandati non dovrebbe permettere neppure la presenza alle primarie per parlamentari

Fatte queste premesse personali ecco, a mio modo di vedere i risultati indiscutibili :

Risultato 1 : Molti più giovani tra 3 mesi saranno in parlamento
Risultato 2 : Circa il 50% di essi saranno donne
Risultato 3 : Da adesso in avanti ogni parlamentare del PD sa che al termine del mandato dovrà rendere conto del suo seggio e questo lo obbligherà alla presenza, al lavoro, al comportamento in genere e, cosa ancora più importante, alla rendicontazione continua e dettagliata alla base del partito. Questo permetterà di ristabilire il legame tra la base e il vertice. Tra popolazione e Politica.

Molti di questi giovani ahimè non sanno che per questa opportunità devono ringraziare Pippo Civati e il suo movimento ProssimaItalia .

A conti fatti Civati (questo il suo blog  ) con un comportamento serio, moderato, coerente, rispettoso ha ottenuto risultati da statista (permettetemi la parola volutamente forte ed eccessiva per un uomo ai primi passi di una promettente storia politica).

Civati, con il suo lavoro lungo anni, ha cambiato un po’ la storia del PD e della Politica italiana. Il suo lavoro non è una spallata al regime ad-personam. Il suo lavoro resterà negli anni e ne coglieranno i frutti sia i giovani che sono in ProssimaItalia ma anche tutti gli altri che hanno idee e proposte politiche valide ma, cosa più importante, il suo lavoro resterà per il PD e per il Paese avendo contribuito a dare legami invece di rotture, trasparenza dove c’era nebbia. 



Volevo rendere merito tramite questo post a Pippo Civati, a ProssimaItalia (in particolar modo a Paolo Cosseddu  [ questo il suo blog  ] )  e ‘mettere agli atti’ che la svolta c’è stata. 


Con l’occasione volevo augurare a tutti Un Buon 2013, insieme.

In particolar modo volevo salutare gli amici di un gruppo di FB (CIWAPCICI ) che è stato purtroppo chiuso. Molti di loro si sono candidati alla primarie. Spero ce l’abbiano fatta.
Ragazzi, se riformate un gruppo … tenetemi presente, sarà un onore !! 

 … Barandola …

.

giovedì 20 dicembre 2012

BarandolaLibri - UnaFrasealDì - Alex Del Piero

Tratto da " ALEX DEL PIERO. MINUTO PER MINUTO " di SAVINO ROBERTO

Con la sua classe in campo e fuori, Del Piero partecipa attivamente alla cavalcata di una compagine di imbattibili in campionato, guidata da un tecnico che si farebbe scuoiare pur di non perdere un match. Lo struggente saluto nell'ultimo incontro casalingo contro l'Atalanta resterà negli annali dello sport, con un intero popolo che restituisce al suo Campione lacrime di zucchero intrise di amore, riconoscenza e passione, capaci da sole di riportarlo sull'Everest dell'immortalità.

... Barandola ...

.

sabato 15 dicembre 2012

BarandolaLibri - UnaFrasealDì - Mastrolonardo

Tratto da  " Lettera a Lèontine " di Raffaello Mastrolonardo

-Perché sto male nel tradire Alessandra?-
-Perché è tua moglie.-
-Perché è mia moglie?-
-Perché l'hai sposata e ti ha dato una figlia.-
-Perché ho sposato Alessandra?-
-Perché ne eri innamorato.-
-Perché ne ero innamorato?-
-Perché uscivi da una brutta storia, o meglio, da una storia bellissima che era finita e non doveva. Alessandra è stata un approdo, un porto insperato in cui rifugiarsi, ti ha dato serenità, tranquillità emotiva, protezione... E' stata ciò di cui avevi bisogno.-
-E siamo stati felici...-
-Certo, ed è questo che ti fa star male. Le sei riconoscente per quello che ti ha dato. Ma avete commesso un errore.-
-Quale?-
-Avete pensato che la felicità dovesse durare per sempre, che era un dono intangibile e nessuno ve lo avrebbe sottratto. Ma la felicità è una conquista, Piero, bisogna saperla difendere, giorno per giorno...

... Barandola ...
.

venerdì 14 dicembre 2012

Nicola Oliva si Candida - Portiamo Prato in Parlamento - Nicola Oliva

Da qualche anno mi sto interessando di politica in maniera attiva.
Ho scelto di agire PRIMA per non lamentarmi DOPO.... o nel peggiore dei casi per sapere con CHI lamentarmi e di CHE COSA, nel merito !

Le Primarie dei parlamentari ci offrono una grandissima occasione !
Possiamo scegliere chi ci rappresenterà.

La mia scelta è chiara e decisa. Voterò per Nicola Oliva !!!
( le candidature devono essere ancora approvate ... ma non esiste motivo per cui la sua non sia accettata )

Perché voterò Nicola ?

... in breve e didascalicamente ...

- E' una persona ONESTA dal quale non solo comprerei una macchia usata ma al quale darei le chiavi della mia auto nuova.
- E' una persona preparata e competente e abbina a questa sua conoscenza l'umiltà dell'ascolto e del confronto.
- Sta senza se e senza ma dalla parte delle persone e della parte della città (le sue iniziative per Prato parlano chiaro)
- E' contro la finanza speculativa volendo portare in Italia la separazione bancaria  ( Qui la sua lotta con NOBIGBANKS )
- Vuole ridare forza alla Politica togliendo l'egemonia ai poteri forti della Finanza
- E' Coerente

...e ha mille altre doti... se mi farete domande su di lui risponderò con piacere ...
e comunque per chiunque voglia incontrarlo di persona e voglia parlargli .. ci stiamo organizzando per delle serate di dibattito e confronto.

Non perdiamo la possibilità di DECIDERE PRIMA ... invece di ... LAMENTARCI DOPO !!!

Alcuni Link Importanti per sapere di Nicola ...
NO BIG BANKS
Il Blog di Nicola
La Pagina FaceBook di Nicola
Il Gruppo su FaceBook di NoBigBanks

... Barandola ...

.

giovedì 13 dicembre 2012

Se questo è un leader

Mi è sempre stato insegnato che il leader è colui che guida.
Ascolta, si confronta, ma poi decide e guida.

Può l'Italia fidarsi,ancora una volta, di una persona che:
1 - toglie la fiducia a Monti
2 - dice che il disastro è dovuto al Governo Monti
3 - dice di voler candidarsi per uscire dal baratro

... e poi il giorno dopo afferma...

Se Mario Monti si metterà alla testa di un partito per guidare la riunificazione dei moderati italiani noi lo appoggeremo quale prossimo Presidente del Consiglio.

Ma non ci bastava Tognazzi in "Amici miei" a farci la supercazzola ?

... Barandola ...

.

Monti e le cose non fatte...

Monti ha fatto...
Monti ha detto...
Con Monti è stato possibile...

Vogliamo farci una semplice domanda su una cosa che non è stata fatta ?

In un mercato esploso per la finanza speculativa, derivati; pure scommesse sul niente.
In un anno il governo del Professore, che ha tenuto l'interim sull'Economia COSA NON HA FATTO ?

Non ha fatto la Tobin Tax !!!

Nessuna tassa sulle speculazioni a breve ma vi sembra una cosa possibile ?
Eppure il gettito sarebbe stato enorme ...

Sarà stata distrazione ?

... Barandola ...

.

PPP - Primarie Parlamentari Prato

Grazie alla meritoria, insistente e lungimirante azione di Giuseppe Civati (detto Pippo) e della 'sua' Prossima Italia , che da 2 anni si battono a questo scopo, ci saranno le Primarie Parlamentari.

Ecco iniziamo, noi popolo,  a farci sentire adesso ?
Proviamo a informarci e scegliere prima invece di lamentarci ed incazzarci poi ?

Avete un argomento che vi sta a cuore ?
Sapete se qualcuno nella vostra città ne parla ? lo tratta lo affronta ?
Sapete chi nella vostra città vuole fare qualcosa per voi ?

A Prato, la mia città, queste risorse ci sono ed è questo il momento per farle uscire fuori.

Niente slogan, niente oggetti da pubblicità, argomenti !!!


Vi va di parlarne insieme ?
Proviamo nei commenti a dire qualcosa di propositivo e a vedere se qualcuno qui a Prato è , perchè lui stesso convinto e propositivo, interessato a farsi da promotore di idee o proposte che noi cittadini vogliamo ??

Vi prego, commenti del tipo 'son tutti uguali'  -  'basta ai ladri' - 'no alla casta'  non sono propositivi.
Parliamo di cose SERIE da fare e scegliamo a chi delegare il nostro futuro, partendo da Prato


... Barandola ...


.

mercoledì 12 dicembre 2012

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - Oscar Wilde

Tratto da " Il ritratto di Dorian Gray " di Oscar Wilde 

Quel ritratto sarebbe stato per lui il più magico degli specchi; come gli aveva dato la rivelazione del suo corpo, così gli avrebbe rivelato la sua anima. E quando l'inverno vi sarebbe calato sopra, egli sarebbe rimasto nel punto dove la primavera freme alla vigilia dell'estate. Quando il sangue si sarebbe ritirato dal viso del ritratto, lasciandosi dietro una pallida maschera di gesso dagli occhi plumbei, egli avrebbe conservato il fulgore dell'adolescenza. I fiori della sua bellezza non sarebbero mai appassiti. Come gli dei della Grecia sarebbe rimasto forte, agile, giocondo. Che importanza aveva quel che sarebbe accaduto all'immagine dipinta sulla tela? Egli sarebbe rimasto immune, e questo era tutto.


... Barandola ...

.

martedì 11 dicembre 2012

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - Manzoni

Tratto da  " I Promessi Sposi " di Alessandro Manzoni

Portava essa in collo una bambina di forse nov'anni, morta; ma tutta ben accomodata, ...con un vestito bianchissimo, come se quelle mani l'avessero adornata per una festa promessa da tanto tempo... Né la teneva a giacere, ma sorretta, a sedere sur un braccio...se non che una manina bianca a guisa di cera spenzolava da una parte... Un turpe monatto andò per levarle la bambina dalle braccia, con una specie però d'insolito rispetto... Ma quella, tirandosi indietro, ..."no" disse: "non me la toccate per ora, devo metterla io su quel carro: prendete". Così dicendo, aprì una mano, fece vedere una borsa, e la lasciò cadere in quella che il monatto le tese... Il monatto...tutto premuroso...più per il nuovo sentimento da cui era come soggiogato, che per l'inaspettata ricompensa, s'affaccendò a far un po' di posto ... la madre ...la mise lì come sur un letto ... e disse :" addio, Cecilia! riposa in pace! Prega intanta sera verremo anche noi, ..." Poi voltatasi di nuovo al monatto, " voi", disse, "passando di qui verso sera, salirete a prendere anche me, e non me sola".

... Barandola ...

.

lunedì 10 dicembre 2012

Assicuriamoci la vita

Vivo a Prato che negli ultimi anni sta diventando la città record per incidenti automobilistici, soprattutto in riferimento ad auto prive di assicurazione, conducenti in stato di ubriachezza o senza patente.

Chiedo agli esperti del settore, un pedone travolto sulle strisce pedonali da un'auto senza assicurazione guidata da un indigente da chi viene risarcito ?
Credo nessuno.

Un pedone travolto da un'auto guidata da una persona in stato di ebrezza chi lo risarcisce ?
Credo nessuno.
(Sarà mica per questo che le lobby assicurative hanno così tanto abbassato i limiti dell'alcool test ?)

La mia domanda allora è questa.

Dovrebbe o no uno stato civile comunque tutelare le vittime della strada anche nei casi in cui l'assicurazione non sia stata stipulata o non copra quel danno ?
Perché, morte a parte, (come dice Capossela...di morir non ho paura dopo un'ora mi ci abituo) se da un incidente una persona resta gravemente menomata e perde il lavoro e oltre ai problemi diretti di salute viene a mancare il sostegno economica, siamo lo stesso una società che osa definirsi civile ?

Non sono poi anche questa mancanza di assicurazioni stipulate figlie di un'economia allo sbando?
Sarà che alcuni cittadini non hanno più i soldi per assicurare la macchina ?
Sarà che tra assicurazioni non c'è  vera concorrenza e per questo quelle italiane sono le più  care, e protette, d'Europa ?
( resta inteso che se non puoi assicurare l'auto NON DEVI GUIDARLA !!! e se lo fai sei un delinquente )

A mio parere quindi lo Stato dovrebbe farsi carico delle vittime di questi casi e, oltre a questo ruolo civile, dovrebbe ammodernarsi.
Avere una banca dati aggiornata in Real-Time di tutte le vetture e della scadenza della loro polizza in modo che se una polizza non viene rinnovata l'autovettura venga immediatamente  resa inagibile.

... voi cosa ne pensate ??

... Barandola ...

.

giovedì 6 dicembre 2012

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - HOSSEINI

Tratto da " Il Cacciatore di Aquiloni "  di KHALED HOSSEINI 

Sono diventato la persona che sono oggi all'età di dodici anni, in una gelida giornata invernale del 1975. Ricordo il momento preciso: ero accovacciato dietro un muro di argilla mezzo diroccato e sbirciavo di nascosto nel vicolo lungo il torrente ghiacciato.
E' stato tanto tempo fa.
Ma non è vero, come dicono molti, che si può seppellire il proprio passato. Il passato si aggrappa con i suoi artigli al presente. Sono ventisei anni che sbircio di nascosto in quel vicolo deserto. Oggi me ne rendo conto.

... Barandola ...

.

mercoledì 5 dicembre 2012

Pensioni d'Oro e Vitalizi , parliamone

Quello che ci sentiamo continuamente ripetere è che Pensioni d'oro e vitalizi sono diritti acquisiti e quindi per questo intoccabili.

Come se altri diritti non fossero mai stati toccati.
Non erano diritti acquisiti l'aver stabilito le età di pensionamento ?
Non erano diritti acquisiti quello alla salute pubblica ormai infarcita di ticket e prestazioni non comprese ?

Quando si vuole, si può.

E se toccare quei diritti fosse incostituzionale ?
Perché lo sappiamo 'loro' sanno come proteggersi no ?
Come si potrebbe fare ?

Facile, addirittura facilissimo.
Pensioni d'oro e vitalizi non vengono toccati, devono restare tali e quali.

... però ...

Però sappiamo che le leggi si possono aggirate.
potremmo tassare le pensioni , per la parte superiore ai 4Mila euro al mese con tasso al 99% e stessa cosa per TUTTI i vitalizi di qualsiasi forma o importo.

Non tocchiamo i diritti acquisiti , variamo solo la tassazione.
Non credete ?


... Barandola ...

.

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - Baricco

Tratto da " Novecento " di Alessandro Baricco 

A me m'ha sempre colpito questa faccenda dei quadri.
Stanno su per anni, poi senza che accada nulla, ma nulla dico, fran, giù, cadono.

Stanno lì attaccati al chiodo, nessuno gli fa niente, ma loro a un certo punto, fran, cadono giù, come sassi. Nel silenzio più assoluto, con tutto immobile intorno, non una mosca che vola, e loro, fran.
Non c'é una ragione. Perché proprio in quell'istante?
Non si sa.
Fran.
Cos'é che succede a un chiodo per farlo decidere che non ne può più? 
C'ha un'anima, anche lui, poveretto? Prende delle decisioni? Ne ha discusso a lungo col quadro, erano incerti sul da farsi, ne parlavano tutte le sere, da anni, poi hanno deciso una data, un'ora, un minuto, un istante, è quello, fran. O lo sapevano già dall'inizio, i due, era già tutto combinato, guarda io mollo tutto tra sette anni, per me va bene, okay allora intesi per il 13 maggio, okay, verso le sei, facciamo sei meno un quarto, d'accordo, allora buonanotte, 'notte. Sette anni dopo, 13 maggio, sei meno un quar to, fran.
Non si capisce.
 È una di quelle cose che è meglio che non ci pensi, se no ci esci matto. Quando cade un quadro. Quando ti svegli un mattino, e non la ami più. Quando apri il giornale e leggi che è scoppiata la guerra. Quando vedi un treno e pensi io devo andarmene da qui. Quando ti guardi allo specchio e ti accorgi che sei vecchio. Quando, in mezzo all'Oceano, Novecento alzò lo sguardo dal piatto e mi disse: "A New York, fra tre giorni, io scenderò da questa nave".
Ci rimasi secco.


... Barandola ...

.

martedì 4 dicembre 2012

I giovani e la mancanza di lavoro

Mi scuso per l'arroganza che forse dimostrerò in questo post.

Ho fatto le superiori in un istituto tecnico, lavoro circa 9 ore al giorni e non ho mezzi straordinari e oltre la norma ne per informarmi ne per effettuare analisi comparative.

Detto ciò, come è possibile che ci si stupisca dell'incremento della disoccupazione giovanile ?
I tecnici, i politici in genere e i loro consulenti prima di effettuare scelte radicali non ne valutano le conseguenze ?
I mass-media arrivano sempre dopo la notizia? Possibile non ci siano dati prima ?

Mi spiego meglio.
Quando il governo Monti innalzò di botto l'età pensionistica impiegai 3 secondi, incluso il tempo di formulazione della frase parlata, a dire : " E i giovani adesso col cazzo che trovano lavoro "

No, perché non è difficile.
Se ad un contenitore blocchi l'uscita di acqua, restando il contenitore pressoché immutato, sarà difficile che ne possa entrare di nuova non credete ?
E quale eventualmente non entra ?  Quella che è fuori. Banalmente ovvio.
Giovani e donne soprattutto.

Ora vi chiedo, è banale vero come cosa ??
No perché se credete che sia io un genio allora vado a fare il Ministro.
In 15-20 secondi risolvo quesiti pazzesci !!! Anche 3x2^2 !!!


... Barandola ...

.

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - de Saint Exupéry

Tratto da " Il piccolo principe " - di Antoine de Saint Exupéry

“Non si conoscono che le cose che si addomesticano”, disse la volpe.
“Gli uomini non hanno più tempo per conoscere nulla. Comprano dai mercanti le cose già fatte. Ma siccome non esistono mercanti di amici, gli uomini non hanno più amici. Se tu vuoi un amico addomesticami! “.
“Che bisogna fare ?” domandò il piccolo principe.
“Bisogna essere pazienti”, rispose la volpe. “In principio tu ti siederai un po’ lontano da me, così , nell’erba. Io ti guarderò con la coda dell’occhio, e tu non dirai nulla. Le parole sono una fonte di malintesi. Ma ogni giorno tu potrai sederti un po’ più vicino…”

Il piccolo principe ritornò l’indomani.

“Sarebbe stato meglio ritornare alla stessa ora”, disse la volpe.
“Se tu vieni, ad esempio, tutti i pomeriggi alle quattro, dalle tre comincerò ad essere felice. Con il passare dell’ora aumenterà la mia felicità. Quando saranno le quattro, incomincerò ad agitarmi e ad inquietarmi; scoprirò il prezzo della felicità! Ma se tu vieni non si sa quando, io non saprò mai a che ora prepararmi il cuore … Ci vogliono i riti”.
“Che cos’è un rito ?”, disse il piccolo principe.
“Anche questa, è una cosa da tempo dimenticata”, disse la volpe. “E’ quello che fa un giorno diverso dagli altri giorni, un’ora diversa dalle altre ore.” [….]

Così il piccolo principe addomesticò la volpe. 

E quando l’ora della partenza fu vicina : “Ah !” disse la volpe, “ .. piangerò”.
“La colpa è tua”, disse il piccolo principe, “io, non ti volevo far del male, ma tu hai voluto che ti addomesticassi … “
“E’ vero”, disse la volpe.
“Ma piangerai !” disse il piccolo principe.
“E’ certo”, disse la volpe.
“Ma allora che ci guadagni ? “
Ci guadagno”, disse la volpe, “il colore del grano”.
Poi soggiunse : “Và a rivedere le rose. Capirai che la tua è unica al mondo. Quando ritornerai a dirmi addio, ti regalerò un segreto.”
Il piccolo principe se ne andò a rivedere le rose.
“Voi non siete per niente simili alla mia rosa, voi non siete ancora niente” disse. “Nessuno vi ha addomesticato nessuno. Voi siete come era la mia volpe. Non era che una volpe uguale a centomila altre. Ma ne ho fato il mio amico ed ora è per me unica al mondo”.

E le rose erano a disagio.

“Voi siete belle ma siete vuote”, disse ancora. “Non si può vivere per voi. Certamente, un qualsiasi passante crederebbe che la mia rosa vi rassomigli, ma lei, lei sola, è più importante di tutte voi, perché è lei che ho innaffiata. Perché è lei che ho messa sotto la campana di vetro. Perché è lei che ho riparata col paravento. Perché su di lei ho ucciso i bruchi (salvo i due o tre per le farfalle). Perché è lei che ho ascoltato lamentarsi o vantarsi, o anche qualche volta tacere. Perché è la mia rosa”.


E ritornò dalla volpe. 
“Addio” disse.
“Addio”, disse la volpe.
“Ecco il mio segreto. E’ molto semplice : non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”.
“L’essenziale è invisibile agli occhi”, ripeté il piccolo principe, per ricordarselo.
“E’ il tempo che tu hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante”.
“E’ il tempo che ho perduto per la mia rosa….” Sussurrò il piccolo principe per ricordarselo.
“Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Ma tu non la devi dimenticare. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa…”.
“Io sono responsabile della mia rosa… “ ripeté il piccolo principe per ricordarselo.


... Barandola ...

.

domenica 2 dicembre 2012

BarandolaLibri - Riepilogo Settimana




Ecco il riepilogo della seconda settimana di BarandolaLibri.


Lunedì  -   " I Malavoglia" di Giovanni Verga 

Martedì  -  " Città Futura " di Antonio Gramsci

Mercoledì  -  " Uno Nessuno e Centomila " di Luigi Pirandello

Giovedì  - " 101 Storie Zen " di NYOGEN SENZAKI E PAUL REPS

Venerdì -  La fine è il mio inizio " di Tiziano Terzani

Sabato  -  " Siddartha " di Herman Hesse

Se la settimana di BarandolaLibri vi è piaciuta ... condividete ...
Buona domenica e ... aspettatevi una settimana con frasi interessanti

 ... Barandola ... 


.

sabato 1 dicembre 2012

BarandolaLibri - UnaFrasealDì - Hesse

Tratto da " Siddartha " di Herman Hesse 

 Il mondo, caro Govinda,non è imperfetto, o impegnato in una lunga via verso la perfezione: no, è perfetto in ogni istante, ogni peccato porta già in se' la grazia, tutti i bambini portano già in sè la vecchiaia, tutti i lattanti la morte, tutti i morenti la vita eterna.
Non è concesso all'uomo di scorgere a che punto sia il suo simile della propria strada: in briganti e in giocatori d'azzardo si cela il Buddha, nel Brahmino può celarsi il brigante. La meditazione profonda consente la possibilità d'abolire il tempo, di vedere in contemporaneità tutto ciò che è stato, ciò che è e ciò che sarà, e allora tutto è bene, tutto è perfetto, tutto è Brahma.
Per questo a me par buono tutto ciò che esiste, la vita come la morte, il peccato come la santità, l'intelligenza come la stoltezza, tutto dev'essere così, tutto richiede solamente il mio accordo, la mia buona volontà, la mia amorosa comprensione, e così per me tutto è bene, nulla mi può far male.


... Barandola ...

.

venerdì 30 novembre 2012

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - Terzani

Tratto da "La fine è il mio inizio" di Tiziano Terzani 

 Bellissimo senti! Che gioia figlio mio.  Ho sessantanni e questo grande viaggio della mia vita è arrivato alla fine.  Ma ci sono senza alcuna tristezza, anzi, quasi con un pò di divertimento.


L'altro giorno la mamma mi ha chiesto " se qualcuno telefonasse e ci dicesse di aver scoperto una pillola che ti farebbe campare altri dieci anni, la prenderesti?" E io istintivamente ho risposto "No!" Perchè non la vorrei, perchè non la vorrei vivere altri dieci anni. Per rifare tutto quello che ho già fatto? Sono stato nell' Himalaya, mi sono preparato a salpare per il grande oceano di pace e non vedo perchè ora dovrei rimettermi su una barchetta a pescare, a far la vela. Non mi interessa.
Guarda la natura da questo prato, guardala bene e ascoltala. Là il cuculo; negli alberi tanti uccelli - chi sa chi sono? - coi loro gridi il loro pigolio, i grilli nell'erba, il vento che passa tra le foglie. Un grande concerto che vive di vita sua, completamente indifferente, distaccato da quel che mi succede, dalla morte che aspetto. [...]
Però, proprio perchè mi rimane tempo, un'ultima cosa mi piace ancora farla ed è parlare con te che sei stato parte e spettatore della mia vita.


... Barandola ...
(@DanielePinai suTwitter )

.

giovedì 29 novembre 2012

BarandolaLibri - UnaFraseAlDi - NYOGEN SENZAKI

Tratto da "101 Storie Zen" di "NYOGEN SENZAKI E PAUL REPS"

Un uomo che camminava per un campo si imbatté in una tigre.
Si mise a correre, tallonato dalla tigre.
Giunto a un precipizio, si afferrò alla radice di una vite selvatica e si lasciò penzolare oltre l'orlo. La tigre lo fiutava dall'alto.
Tremando, l'uomo guardò giù, dove, in fondo all'abisso, un'altra tigre lo aspettava per divorarlo. Soltanto la vite lo reggeva.
Due topi, uno bianco e uno nero, cominciarono a rosicchiare pian piano la vite. L'uomo scorse accanto a sé una bellissima fragola.
Afferrandosi alla vite con una mano sola, con l'altra spiccò la fragola. Com'era dolce!


... Barandola ...


.

Bersani vs Renzi - Il Confronto

Ed eccoci qui la mattina dopo il confronto.
Cosa ho visto ? Cosa ho sentito ? Cosa ho pensato ?

Renzi è perfetto. In TV al momento non ha rivali. Unico che potrebbe per dialettica distruggerlo è Vendola ma solo per un'elite di persone che non si perda al primo capoverso.
In TV servono frasi corte, ad effetto. Si presenta in camicia, il ragazzo che viene da Pontassieve. E’ incisivo è nuovo. Il suo messaggio è chiaro.
Voi siete quelli che non ce l’avete fatta. Adesso tocca a noi.
Chiarissimo anche il modo di esporre il Nuovo Miracolo Italiano. Tutto è possibile. E lui lo farà. Che nessuno si ponga la domanda dal come effettivamente questo possa accadere. Il sogno c’è, inseguiamolo.
Il vincitore del confronto davanti alla TV è senz’altro lui.

Bersani fa il Bersani. Calmo, a volte stanco, forse anche stufo di dover ridire le stesse cose. Niente sogni e spinte avanti. Bersani è un emiliano DOC, punta al sodo. Prometto ciò che posso mantenere. Cercherò di fare più di ciò che ho promesso ma non lo sbandiero adesso, lo vedrete nei fatti.
 Nessuna utopia del tutto e subito, nessuna illusione del facciamo da soli. La politica è una cosa reale e si deve confrontare con numeri ed alleanze anche se fanno storcere la bocca.
Il duello in TV lo ha perso, ma la sua politica è a mio modo di vedere più affidabile, concreta, realizzabile.

 Voi cosa ne pensate ? 

 … Barandola …

 PS : Cito una canzone dei Diaframma…. In merito al sogno Renziano e per quelli che credono al Nuovo Miracolo Italiano.
Il sogno si fermo' sopra la scia di un'elica soltanto un attimo per dare fiato a chi di noi lasciando tutto il resto cercava di raggiungere il sogno che correva.


.

mercoledì 28 novembre 2012

Oltre le Regole

Capisco che la Segreteria Organizzativa delle Primarie cerchi ogni sistema per stemperare gli animi.
Capisco che si voglia togliere qualsiasi possibilità di lasciare che uno dei candidati possa dire 'Non mi avete fatto giocare'
Capisco tutto ma cambiare le regole in corsa è sbagliato.
E' sbagliato come esempio che si da al paese.
E' sbagliato perché si crea un precedente pericoloso.

Un email o un fax con scritto 'Per cause indipendenti dalla mia volontà' è una cosa ridicola.
Non cambierà assolutamente l'andamento Sposterà di 1-2% il risultato finale ma è un precedente pericolso.


... Barandola ...


.

Renzi e la Pigrizia degli Italiani

Premetto che come sempre quello che scrivo è una mia libera interpretazione della realtà e che se qualcuno la pensa in modo difforme son molto felice di confrontarmici.

In questi giorni, anzi mesi, come tutti, ho ascoltato i discorsi dei candidati alle primarie.
Ne ho ascoltato, letto e confrontato i programmi.
In tutto questo periodo mi sfuggiva qualcosa, una sensazione.
Come quando hai visto un'immagine e non ti ricordi più cos'era.

Poi ascoltando, molto, e parlando, poco, quell'immagine è tornata alla mente.
Su quella immagine ho lavorato e pensato e ciò che scrivo ne è la conseguenza.

Il popolo italiano, come la maggioranza dei popoli occidentali, è un popolo pigro.
Un popolo che ama avere tutto servito, al momento giusto, nel modo giusto e possibilmente gratis.
Democrazia compresa. (leggasi polemica sulla riapertura delle preregistrazioni)

Il pigro popolo italiano vuole l'uomo che dice 'ci penso io'.
Non ti preoccupare, lavora, viviti la famiglia, fai le tue cose.  Alla politica e alla gestione del Paese ci penso io.

Mi obbietterete che entrambe i candidati parlano al plurale. Vero.
Ma il NOI di Renzi è diverso.
Il NOI di Renzi indica  'noi che siamo al vertice', NOI che guidiamo la macchina, NOI che faremo le cose.
E' un NOI che comunque comunica al Paese che lui, il Paese e i suoi cittadini, non se ne dovrà occupare non se ne dovrà preoccupare. Per quello c'è LUI e i suo TEAM !

Il messaggio plurale di Bersani è altra cosa. Parla di coinvolgere le persone nel percorso che porterà al risanamento. Parla di un collettivo, di un insieme di persone.

Nessuna preclusione per chi sceglie l'UOMO SOLO al comando, ma per quanto mi riguarda abbiamo già dato, anche troppo.  E' ora che i pigri si alzino dal divano, si rimbocchino le maniche e siano in prima linea.


... Barandola ...



.

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - Pirandello

Tratto da " Uno Nessuno e Centomila " di Luigi Pirandello

Ma il guaio è che voi, caro, non saprete mai, nè io vi potrò mai comunicare, come si traduca in me quello che voi mi dite.
Non avete parlato turco, no.
Abbiamo usato, io e voi, la stessa lingua, le stesse parole. 
Ma che colpa abbiamo, io e voi, se le parole, per sè, sono vuote? Vuote, caro mio.
E voi le riempite del senso vostro, nel dirmele; e io nell’accogliere, inevitabilmente, le riempio del senso mio.
Abbiamo creduto d’intenderci; non ci siamo intesi affatto”


... Barandola ...



.

martedì 27 novembre 2012

Lettera aperta a Pierluigi Bersani


Caro Segretario,
voterò per Lei al ballottaggio ma me ne renda orgoglioso e fiero.

Non permetta con i suoi futuri comportamenti di farmi essere, da parte di amici, colleghi e compagni di partito, oggetto di facili ironie.

Dimostri a me, ma anche a chi non Le crede, di saper rinnovare davvero la classe dirigente del partito prima e del Paese poi.

Dimostri che si può salvare il Paese con ricette di sinistra strizzando l’occhio alle persone comuni e non alle banche e ai poteri forti.

Dimostri che la politica indica la via al Paese e tiene la barra della barca e non è assoggettata all’economia, tantomeno quella speculativa.

Dimostri un cambiamento realizzando un elenco delle priorità che abbiano al vertice le persone e non le cose, il lavoro e non la finanza.

Dimostri, con i fatti e non con le parole, che siamo in una nuova era tecnologica e che quindi si investirà in infrastrutture e tecnologie per tornare ad essere un paese competitivo

Le Sue parole da Fazio ieri sera in merito alle Primarie per i parlamentari e al rinnovo del partito nel 2013 mi hanno fatto capire che la strada intrapresa è quella giusta.

La prego  Segretario di prendere a cuore questo invito e ci renda orgogliosi di votarLa.


… Barandola …


.

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - Gramsci

Tratto da "Città Futura" di Antonio Gramsci

Odio gli indifferenti anche per ciò che mi dà noia il loro piagnisteo di eterni innocenti.
Domando conto ad ognuno di essi del come ha svolto il compito che la vita gli ha posto e gli pone quotidianamente, di ciò che ha fatto e specialmente di ciò che non ha fatto. E sento di poter essere inesorabile, di non dover sprecare la mia pietà, di non dover spartire con loro le mie lacrime.

Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze virili della mia parte già pulsare l'attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini.

Non c'è in essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano nel sacrifizio; e colui che sta alla finestra, in agguato, voglia usufruire del poco bene che l'attività di pochi procura e sfoghi la sua delusione vituperando il sacrificato, lo svenato perché non è riuscito nel suo intento.

 Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti.

... Barandola ...

PS : Non si tratta di un libro ma di un giornale uscito in numero unico
Qui tutte le informazioni relative a Città Futura


.

lunedì 26 novembre 2012

Riaprire le Pre-Registrazioni

Per il ballottaggio viene chiesto di riaprire le Pre-Registrazioni.

A parte il fatto che andrebbero chiamate, Post-Post-Registrazioni perché avverrebbero dopo le Pre e dopo le Votazioni, mi chiedo :

1 - 
Non ti sei interessato per andarti a Pre-Registrare. Noi eravamo aperti ogni sera per divertimento o per agevolare anche il TUO VOTO ? Non è stata una sera, son stati 15 giorni, domeniche incluse.
Eravamo li affinché TU potessi esprimerti senza fare la fila la domenica. Ma forse dovevi guardare la TV e la sera fa fatica uscire con questo freddo.  Perché la democrazia la si vuole comoda... On-Demand
Sappi che anche a noi sarebbe piaciuto stare a casa e con la famiglia, ma ci teniamo a queste primarie.

2 -
Dove eri domenica scorsa ? Alla partita ? A vedere la Formula 1 ?  Troppo impegnato per non trovare un momento dalle 8 alle 20 per venire al seggio ?
Noi eravamo li 12 ore ininterrotte con le persone che ci pressavano per fare prima.
Eravamo li' prima delle 8 per aprire il seggio. Siamo rimasti lì dopo le 20 per lo scrutinio, ma ci teniamo a queste primarie.

3 -
Come mai hai deciso di votare proprio adesso ?
Sei forse uno di quello che se vinco io tutto ok ma se vince l'altro della squadra non mi interessa ?
No perché IO di gente così faccio a meno.
Perché IO le 'mie primarie' le ho perse ma sarò leale con chiunque le vincerà e TU ?

4 -
Dico a Te, caro leader di partito, apriteli da solo questa settimana le sedi per le pre-(post)registrazioni. Perchè noi siamo stanchi e logori. Abbiamo da lavorare durante la settimana e domenica prossima ci attende un altra dura giornata.


Buona Pre- (Post-Post) Registrazione a TUTTI !!!!


... Barandola ...


.

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - Verga

Tratto da "I Malavoglia" di Giovanni Verga 

- Che vuol dire che il mare ora è verde, ed ora è turchino, e un'altra volta è bianco, e poi nero come la sciara, e non è sempre di un colore come dell'acqua che è? Chiese Alessi.

- E' la volontà di Dio, rispose il nonno, così il marinaio sa quando può mettersi in mare senza timore, e quando è meglio non andarci.
-Quei gabbiani hanno una bella sorte, che volano sempre in alto, e non hanno paura delle ondate, se il mare è in tempesta.
- Allora non hanno da mangiare nemmeno loro, povere bestiole.
-Dunque tutti hanno bisogno del bel tempo, tale e quale come la Nunziata che non può andare alla fontana se piove, conchiuse Alessi. -"Buon tempo e mal tempo non dura tutto il tempo!" osservò il vecchio


... Barandola ...


.

domenica 25 novembre 2012

BarandolaLibri - Riepilogo Settimana

Ecco il riepilogo della settimana.
Settimana intensa, ogni giorno un post.

Lunedì con Fabio Volo per iniziare la settimana con dolcezze e leggerezza
E' una vita che ti aspetto

Martedì nel sociale, per conoscere l'Afghanistan con Hosseini
Il cacciatore di aquiloni

Mercoledì dove Heminghway ci porta all'avventura
Il vecchio e il mare

Giovedì si torna nel sociale con un romanzo di ken Follet 
La caduta dei giganti

Venerdì giornata del classico con Manzoni
I promessi sposi

Sabato di paura con il maestro Stephen King
L'ombra dello scorpione


Buona domenica e ... aspettatevi una settimana con frasi interessanti

 ... Barandola ... 
 PS : Se condividete ... giuro che non mi lamento !! ^_^


.

sabato 24 novembre 2012

Giornalismo, titoli e realtà

Prendo spunto da un articolo sul sito di Repubblica che qualche giorno fa titolava
"La ripresa cinese e la tregua a Gaza ridanno fiducia alle Borse mondiali" 
per una brevissima riflessione.

Ma non siete stufi anche voi di vedere ogni evento mondiale relativizzato all'andamento della borsa ?
Monetizzato ogni disastro, ogni sciagura ogni azione ?

E, oltre a questo, vi state accorgendo che vengono usati titoli come
'Le borse corrono'  -  'Grande ripresa'    etc etc per movimenti dello 0, quando la borsa vedendo gli andamenti settimanali ristagna ormai da un anno allo stesso livello dopo aver perso il 60% della sua capitalizzazione ?

A me sinceramente tutte queste cose stanno dando molto molto fastidio


... Barandola  ...



.

BarandolaLibri - UnaFraseAlDì - King

Tratto da " L'Ombra dello Scorpione " di Stephen King 


Rimase sdraiato nell'ombra della grande roccia e osservò il cielo oscurarsi. Cominciarono a brillare le stelle. Gli vennero in mente le patatine fritte e desiderò averne con sé. Una volta tornato nella Zona, se fosse tornato nella Zona, avrebbe avuto tutte quelle che voleva. Si sarebbe rimpinzato di patatine. E scaldato con l'amore dei suoi amici. Ecco che cosa mancava a Las Vegas: semplice amore. Era gente abbastanza simpatica e tutto, ma non c'era abbastanza amore, in loro.
Perché erano troppo occupati ad aver paura. 
L'amore non cresce bene in un posto dove c'è solo paura, così come la piante non crescono bene in un posto dove c'è sempre buio.


... Barandola ...


.

venerdì 23 novembre 2012

BarandolaLibri - UnaFrasealDì - Manzoni


Tratto da "I promessi sposi" di Alessandro Manzoni 

 Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra, e un'ampia costiera dall'altra parte; e il ponte, che ivi congiunge le due rive, par che renda ancor più sensibile all'occhio questa trasformazione, e segni il punto in cui il lago cessa, el'Adda rincomincia, per ripigliar poi nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo, lascian l'acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni.


 ... Barandola ...


.

giovedì 22 novembre 2012

Sondaggio contro Matematica

Ho da poco visto questo Sondaggio ...
Secondo me, ma è solo una supposizione matematica,  questo sondaggio, come moltissimi altri , non ha senso.

Per logica matematica fatto 100 l'elettorato di PD+SEL
si ottiene, essendo approssimativamente il PD al 30% e SEL al 6%;
un PD che si spartisce l' 83%   e SEL invece che ha il 17%

Fino a qui son semplici proporzioni, indiscutibili.




Il PD a sua volta si spacca ipotizziamo il 40% a Bersani (solo perché Segretario) e il 38% e il restante 5% tra Puppato e Tabacci

Il 17% di Vendola resta comunque immutato.
Essendo per storia e tradizione l'estrema sinistra più propensa e attaccata al voto trovo più probabile , sempre come riflessione e senza dati da portare a sostegno,  una affluenza maggiore alle urne da parte degli elettori di SEL.

Oltre a questo so per certo che alcuni elettori del PD, anche tra i tesserati, voteranno per Vendola.
Escludo che elettori di SEL, figurarsi i tesserati, votino esponenti del PD.

Partendo dalla matematica (83 PD  vs 17 SEL) , se metto l'impotetico  trovo plausibile (quantomeno) un 80% - 20%

Per questo il sondaggio , secondo me, non rispecchia assolutamente  ciò che accadrà alle primarie.
Trovo impossibile un Vendola così basso.

Lunedì prossimo vedremo se ho avuto ragione, voi cosa ne dite ??

... Barandola ...


.


BarandolaLibri - UnaFrasealDì - Ken Follet

Tratto da "La Caduta dei giganti" di Ken Follet

Billy ribolliva di indignazione. [...] "La compagnia può fare una cosa del genere, papà ? " chiese mentre scendevano verso la miniera costeggiando la schiera di squallide case grigie.

"Solo se glielo permettiamo, figliolo. I lavoratori sono più numerosi e forti dei padroni, che dipendono da noi in tutto e per tutto. Noi gli procuriamo il cibo, costruiamo le loro case, cuciamo i loro vestiti; senza di noi morirebbero. Se fanno qualcosa è solo perché noi gliela lasciamo fare. Ricordalo sempre"


... Barandola ... 


.

mercoledì 21 novembre 2012

BarandolaLibri - UnaFrasealDì - HEMINGHWAY

Tratto da "Il vecchio e il mare"  di ERNEST HEMINGHWAY

Poi sentì il lieve strappo alla lenza e fu la felicità. «Era soltanto un giro» disse. «Ora prende.»

Fu la felicità sentire lo strappo lieve e poi qualcosa di duro e incredibilmente pesante.
Era il peso del pesce e il vecchio lasciò filare giù, giù, giù la lenza mentre si svolgeva la prima duglia di riserva. Mentre la lenza scendeva sdrucciolandogli lieve tra le dita, il vecchio continuava a sentire il gran peso, nonostante la pressione del pollice e dell'indice fosse quasi impercettibile. «Che pesce» disse. «Lo tiene in bocca di traverso ora, e se lo sta portando via.» Poi si volterà e lo inghiottirà, pensò.

Non lo disse ad alta voce perché sapeva che a dirle, le cose belle non succedono.


... Barandola ...



.

martedì 20 novembre 2012

BarandolaLibri - UnaFrasealDì - Hosseini

Tratto da "Il Cacciatore di Aquiloni" di KHALED HOSSEINI 

 … Amir agha, purtroppo l’Afghanistan della nostra infanzia è morto da tanto tempo.

La gentilezza non abita più nel nostro paese ed è impossibile sfuggire alla morte. Kabul è in preda al terrore. Nelle strade, allo stadio, nei mercati, fa parte della nostra vita quotidiana, Amir agha. I selvaggi che governano il nostro Watan non hanno alcun senso di umanità.

L’altro giorno ho accompagnato Farzana jan al bazar per comperare patate e naan. Farzana ha chiesto quanto costavano, ma l’uomo della bancarella non ha sentito, credo fosse sordo. Allora lei ha alzato la voce e subito è apparso un giovane talebano che l’ha colpita con forza sulle cosce con un manganello, facendola cadere. Urlava che il Ministero per il Vizio e la Virtù proibiva alle donne di parlare ad alta voce. Per giorni Farzana ha avuto un livido sulla gamba.

Che cosa potevo fare io se non guardare impotente mentre mia moglie veniva picchiata?
Se mi fossi ribellato quel cane sarebbe stato solo contento di piantarmi una pallottola in corpo!


... Barandola ...


.

lunedì 19 novembre 2012

BarandolaLibri - UnaFrasealDì - Fabio Volo

Tratto da "E' una vita che ti aspetto"  di Fabio Volo

Io ti chiedo di stare con me perché la mia vita in questo momento è veramente meravigliosa,
ma con te lo sarebbe ancora di più.
Se senza di te vivessi una vita squallida, vuota, misera non avrebbe alcun valore rinunciarci per te.
Che valore avresti se tu fossi l'alternativa al nulla, al vuoto, alla tristezza?
Più una persona sta bene da sola, e più acquista valore la persona con cui decide di stare.
Spero tu possa capire quello che cerco di dirti.

Io sto bene da solo ma quando ti ho incontrato è come se in ogni parola che dico nella mia vita ci fosse una lettera del tuo nome, perché alla fine di ogni discorso compari sempre tu.
Ho imparato ad amarmi.
E visto che stando insieme a te ti donerò me stesso, cercherò di rendere il mio regalo più bello possibile ogni giorno.


... Barandola ...


.

domenica 18 novembre 2012

BarandolaLibri - UnaFrasealDì - Geronimo Stilton

Tratto da  Geronimo Stilton
'Inseguimento a New York'

Buon Natale a tutti voi,
cari amici di ieri e di oggi.

La vita è bella,
il mondo è meraviglioso
e io voglio bene a tutti !


... Barandola ... (for #Alby )


.



sabato 17 novembre 2012

BarandolaLibri - UnaFrasealDì - Baricco

Da Novecento (Monologo Teatrale) - Alessandro Baricco

Io, che non ero stato capace di scendere da questa nave, per salvarmi sono sceso dalla mia vita.
Gradino dopo gradino. E ogni gradino era un desiderio. 
Per ogni passo, un desiderio a cui dicevo addio.
Non sono pazzo, fratello.
Non siamo pazzi quando troviamo il sistema per salvarci.
Siamo astuti come animali affamati.
Non c'entra la pazzia.
È genio, quello.
È geometria.
Perfezione.
I desideri stavano strappandomi l'anima.
Potevo viverli, ma non ci son riuscito.
Allora li ho incantati.
E a uno a uno li ho lasciati dietro di me. Geometria. Un lavoro perfetto.



... Barandola ...


-

Il LIBRO è il nostro miglior amico

Ci pensavo da un po' ma come spesso accade per le cose ci pensiamo
e non le realizziamo !!!

Da oggi voglio iniziare su questo BLOG ... una tradizione...
mettere periodicamente (ogni giorno sarà quasi impossibile)
una frase, un paragrafo,  di un libro che mi è piaciuto.

Avrei potuto fare una bacheca virtuale...
ma... spero di fare una cosa meno fredda e che vi invogli
a leggere o a discutere ...su alcune frasi...

Vi avviso qualche libro avrà anche più citazioni....

Seguitemi e buona lettura ...



... Barandola ...


,

mercoledì 14 novembre 2012

Siamo FALLITI, diciamocelo.

Parto dalle parole del Dott. Martone ieri sera a Ballarò e vista la sua autorevolezza considero i dati esatti.

L’affermazione del Dott. Martone è stata : 
‘nel 2013 avremo pareggio di bilancio, esclusi interessi passivi che saranno di circa 85Miliardi, nel 2014 di 95 e nel 2015 di 103’

Quindi ne deduco che dopo tutto lo smottamento del welfare, la distruzione dei diritti dei cittadini (lavoro, sanità, educazione etc etc) , dopo tutto questo noi non solo non ripaghiamo il debito ma accumuliamo gli interessi.

Premesso che personalmente sono contrario al pareggio di bilancio in costituzione mi metto, da umile cittadino e non Prof. Di Amministrazione pubblica, a fare un ragionamento (se dico una castroneria correggetemi ne sarò felice)

Se io come cittadino contraggo un debito mi metto nelle condizioni di rendere il capitale più gli interessi in un dato arco di tempo.
Se la mia famiglia, o società, o in questo caso nazione ha un debito di 2.000 se mi viene chiesto di gestire la cosa ripagando il debito cosa faccio ?

Prendo la lista di tutte le spese e di tutti i ricavi.
Faccio delle variazioni strutturali in modo che a fine anno io possa ripagare TUTTI GLI INTERESSI e in più almeno il 5% del debito in modo da ripagarlo in 20 anni.

Se i Nostri Professori invece ci hanno distrutto la vita facendo in modo che il debito ogni anno strutturalmente aumenti del 5% … mi sorgono delle domande.
1 – viene fatta questa scelta perché l’impresa necessaria è irrealizzabile ?
2 – viene fatta questa scelta perché l’Italia così resta schiacciata dal debito e quindi sempre ricattabile ?

…in ogni caso qualcosa non torna… e non torna neppure che su questo argomento non ci sia NESSUNO che ne parla.  
Perché ??


...Barandola…


.

sabato 20 ottobre 2012

La mia legge di stabilità.

Dopo il mio post sulla legge di stabilità mi sono arrivate mail e commenti dicendomi qualcosa del tipo ‘Facile criticare ma tu cosa avresti fatto ?’

Raccolgo la sfida precisando che non ho studiato ne alla Bocconi, nella Sorbona e tanto meno ad Yale o Harvard  (ma neppure immaginate quanto avrei voluto !!!)
Oltre a questo non ho al mio fianco stormi di tecnici e dati aggiornatissimi.
Ok dopo le premesse ecco cosa avrei fatto io.

IVA
Ipotizziamo di accettare l’IVA maggiorata per avere un punto fisso di partenza di 7Miliardi da redistribuire.
IO avrei aumentato di 2 punti anche l’IVA sul lusso unica aliquota (oltre a quella del 4%) a non essere mai stata toccata. 
Tengo cmq fermi i 7Miliardi, anche se ovviamente sarebbero di più con l’aliquota del lusso aumentata, ma quello lo considero un messaggio politico.


Irpef
Nessun abbattimento delle percentuali Irpef. 
Perché l’abbattimento non aiuta i cittadini nella No-Tax Area e invece il beneficio viene assorbito anche da chi ha redditi milionari e che non risente dei benefici della manovra.
Avrei agito diversamente. 
Avrei usato sull’Irpef 6 dei 7 Miliardi disponibili.
Una volta calcolato l’impatto dell’IVA sul consumo medio avrei fatto avere con forme deduttive o con ‘assegni familiari’ in modo diretto e solo ai redditi inferiori a X l’importo dell’aumento IVA + il 5-10%.

Mi spiego con un esempio. 
Ipotizziamo che le aliquote Iva portino un aumento della spesa di 500Euro/anno a famiglia. 
Avrei dato direttamente nelle mani delle famiglie sotto un certo reddito una cifra che si aggiri tra i 525 e i 550 Euro.  Semmai con un calcolo scalare in modo che non ci sia uno scalone. Si sarebbe potuto usare il metodo ISEE come per le mense scolastiche ad esempio.

Questo perché così facendo avrei aumentato anche se di poco l’effettivo potere d’acquisto delle famiglie incentivando immediatamente e nel breve i consumi.


Imprese
Avrei usato 2 Miliardi per pagare TUTTI i debiti che lo stato ha con le aziende da mesi e mesi, a volte anni.
Debiti che soffocano il mercato e arricchiscono le banche.
Avrei saldato i debiti e avrei regolamentato i pagamenti futuri a non più di 60GG.
Questo, in un mercato serio, dovrebbe portare ad una riduzione dei costi di appalto di almeno il 5% per la maggiore liquidità a breve delle aziende.

La liquidità immediata alle aziende che lavorano con lo stato porterebbe un immediata ricaduta di soldi a tutti i fornitori e dipendenti di quelle aziende e un rifiorire immediato del lavoro.

Incasserei quindi 7 miliardi e ne pagherei 8.  Si un saldo in perdita.
Una manovra fatta così, o comunque con questa linea filosofica, farebbe ripartire i consumi nell’immediato  aumentando gli acquisti, e quindi il gettito IVA, e con l'aumento delle vendite le aziende assumerebbero  aumentando  il gettito Irpef  o farebbero rientrare i dipendenti dalla cassa integrazione diminuendo le spese di Welfare.  Alla fine il saldo sarebbe decisamente in attivo !!!

E’ così che secondo me si invertono le tendenze.


PS : Nella mia filosofia PURA, la legge di stabilità non esisterebbe. Non farei un saldo negativo di 1 ma di 10Miliardi per un rilancio vero con investimenti sensati e redditizi ma questo porterebbe il discorso lontano.


… Barandola …


.

lunedì 15 ottobre 2012

Legge di stabilità e il suo impatto.

(scusate la lunghezza del post ma le cose o si scrivono o non si scrivono)

Venerdì sera a Piazza Pulita su La7 il Ministro Barca , che mi è apparso arrogante e saccente oltre ogni limite,  continuava a ripetere che non era una manovra, non era un aggravio delle spese era semplicemente  uno spostamento dei carichi.

Quindi tradotto, il governo tecnico ha fatto al 100% delle scelte politiche.

Bene, perfetto !!! Se il Parlamento che ‘ci rappresenta’  appoggia queste decisioni… Perfetto !!!

Ma ne vogliamo parlare sia delle scelte che dello spostamento del carico ?
Vogliamo vedere questo impatto zero ?

Irpef e IVA
Si dice che Irpef ed IVA si andranno a compensare.
Si quantifica un risparmio IRPEF di 5 miliardi. Ovviamente essendo l’IRPEF a scaglioni tutti i redditi avranno questo beneficio anche se per il concetto dell’utilità marginale i redditi medi ne avranno più ‘sensazione’.

Perché i medi e non quelli bassi ?  
Perché i redditi BASSI (8 Milioni di persone) rientrano nella no-tax area e quindi non avranno nessuna riduzione di gettito.  
Altri milioni di cittadini poco al di sopra della no-tax area avranno una riduzione ridicola. 
La riduzione TOTALE andrà a beneficio solo dei ceti medio-alti che essendo OLTRE la soglia ne beneficiano appieno.

I 5 Miliardi di minore IRPEF, incrementati di 1 Miliardo circa per il fondo per la riduzione del costo del lavoro (quindi alle imprese ??)  vengono ‘pareggiati’ dall’aumento dell’IVA !!!

L’aumento dell’IVA però dovrebbe portare un entrata di gettito di 7 Miliardi  ( 5+1 = 6  / 6=7 ??  Non mi pare). Ma, oltre a questo differenziale, la manovra si dimostra iniqua perché chi non ha benefici sulla diminuzione IRPEF  paga comunque l’incremento IVA. La classe più povera dei cittadini. Quella che non arriva alla fine del mese.

L’incremento IVA come noto porterà con se un effetto annuncio che causerà un aumento dei prezzi già prima dell’entrata in vigore della legge (esistono molti studi su questo).

Siete ancora dell’idea che la manovra (Ops scusate legge di stabilità) sia equa ?

Ah già forse perché non vi ho accennato alle detrazioni IRPEF.
Se IRPEF e IVA entreranno in vigore dall’anno prossimo la decisione sulle detrazioni invece è retroattiva.
Sulla retroattività mi son già espresso settimana scorsa ( Fiorito gli esodati e la retroattività  ).
Ma ribadisco che a me appare valida solo per i deboli.
Mai che le pensioni alte, i vitalizi siano toccati da retroattività.
Sono invece toccati gli esodati, i pensionati ‘normali’, la loro anzianità di pensione etc etc.
..e le detrazioni IRPEF appunto alle quali è stato messo un tetto.

Tetto alle detrazioni  ???

Questo governo si è presentato ai cittadini come il modello perfetto contro l’evasione fiscale.
Ne siamo sicuri ?
Puoi avere spese certificate anche per 20Mila euro. Ma sopra una certa cifra NON PUOI DETRARRE.
Volete sapere che messaggio é questo ?
NON Farti fare fatture !!!!  Perché tanto non le detrai.  Fatti fare ‘lo sconto alla fonte’  alimenta il NERO !!!

Messaggio politico errato e azione economica disastrosa per il futuro con diminuzione sicura del gettito.
Nuovo macigno su chi deve scaricare affitti e mutui con i quali già arriverà al tetto massimo non potendo più detrarre altro.

Se a voi sembra una manovra equa…. Beh io la MIA Italia la vorrei diversa.

… Barandola …


.

martedì 9 ottobre 2012

Fiorito, gli esodati e la retroattività

Leggo e prendo atto che Fiorito a 50 anni avrà un vitalizio di 4Mila Euro al mese.
Leggo, prendo atto e mi indigno !
Per ‘er batman’ ovviamente la rabbia si rafforza, ma non sarà certo lui l’unico ad averne diritto.
Non sarà quella la sola giunta che ha varato queste norme e non sarà certo il Lazio l’unica regione.

Sento e prendo atto da Fini a Ballarò che dal 2013 (ovvero dalla prossima legislatura) non vi saranno più i vitalizi per i parlamentari.  Prendo atto e TENTO di fidarmi perché non sono certo che sia così e non sono certo che se da una parte hanno concesso dall’altra non si siano presi più di quanto abbiano dato.

… ma non è di questo che volevo parlare …

Volevo parlare della NON retroattività, ovvero di quel concetto che tutela gli accordi presi e che prevede che le variazioni avvengano ‘da qui in avanti’.
Diciamolo chiaro, la NON retroattività è un fondamento delle democrazia e con questo principio si da stabilità e sicurezza.

Detto questo in modo chiaro e sincero sono obbligato a riflettere.

E mi chiedo dove sia rispettato questo fondamento
  • Sull’accordo che poi ha generato migliaia e migliaia di esodati
  • Sul blocco dell’indicizzazione alle pensioni sopra i 1.400 euro
  • Sulla variazione dell’età pensionabile
  • Sulla variazione, ennesima, del calcolo pensionistico
  • Sul continuo cambio degli incentivi alle fonti rinnovabili
  • Sul continuo cambio degli incentivi al’edilizia


Beh allora vorrei fare un appello !!!

Se il vitalizio è ormai ineluttabile agiamo come per le pensioni e  diciamo
  •           Il vitalizio resta ma potrà essere riscosso solo dopo i 95 anni !
  •           Il vitalizio, di qualsiasi importo, non è indicizzato
  •           Chi durante il proprio mandato ha sottratto fondi pubblici, ha corrotto o si è fatto corrompere deve rendere per intero tutte le somme prese, non deve aver maturato pensione e neppure vitalizio. Oltre a ciò deve rendere il doppio di quanto ricevuto.

  
Carissimi politici iniziamo da qui !!!!
So bene che sono cifre basse, ma ci farebbero tanto tanto piacere !!!!

… Barandola …



.

lunedì 8 ottobre 2012

Mio figlio e la meritocrazia

Stamani a colazione … dopo la pastina che permette l’apertura degli occhi …

Babbo ieri il Milan ha vinto ?
No, ha vinto l’Inter ! Quest’anno vi va proprio male !
Si siamo sempre ultimi  !!!
(i bambini si sa vedono o bianco o nero … nel suo caso non bianconero)

Continua la nostra colazione …

Però l’hanno prossimo vinciamo tutto noi.
Come mai ne sei così convinto ?
Perché mi hai detto che i giocatori bravi vogliono tanti soldi e così l’anno prossimo li prendiamo tutti noi.

.. per lui il discorso era finito, e aveva anche un senso !!  Per me no L
Quindi ho osato chiedere …

E come mai li dovreste prendere tutti voi ?
(Ed eccola li…la sua faccina con il retro-pensiero  ‘mio babbo proprio non capisce’)
Babbo mi hai detto che Ilaimovic  (tanto si sa di chi si parla no ??) prendeva tanti soldi !!!
Si e allora ?
Ma il Milan ha perso !!!
Si e allora ?
E anche quest’anno i giocatori del Milan vogliono tanti soldi ?
Si certo !
Ma il Milan perde ...  
(spallucce...e visino come dire... chiaro no ???)

.. per lui il discorso era NUOVAMENTE finito, e aveva anche un senso !!  Per me no L
Quindi ho osato DI NUOVO chiedere …

E cosa vuol dire se il Milan perde ??
Babbo ! Se Ilaimovic voleva tanti soldi perché era bravo ma il Milan ha perso poi quei soldi Ilaimovic li ha dati al Milan. Mica ha vinto scusa !!!! Se il Milan ha perso prima e perde adesso tutti i giocatori gli danni i soldi perché non son stati bravi. Allora il Milan ha tanti tanti soldi e prende i giocatori forti. Quelli forti davvero e poi vince !!!!

…e io qui mi sono arreso !!!!

Ho pensato 10 secondi a quanti soldi prendono i calciatori per divertirsi e fare lo sport che amano…ma poi ho pensato agli stipendi dei manager, alle buone uscite, alle Stock Option… e ho pensato… che in fondo quei soldi li avrebbero dovuti restituire, oppure avrebbero dovuto vincere !!!

( Post Correlato : L'Economia e mio figlio ) 

…  Barandola …


.


sabato 6 ottobre 2012

L'Economia e mio figlio


Premessa :
Da quando è nato mio figlio a cena non vediamo il TG.
Troppa violenza, troppa cronaca nera.

Con Mentana, che prima dei titoli fa il suo discorso, ci stiamo riavvicinando ascoltando solo quel pezzo di ‘editoriale’  e vedendo solo l’indispensabile pronti a rispondere alle giuste e doverose domande del piccolo (che adesso ha quasi 7 annI)

Ieri sera ero molto interessato alle manifestazioni studentesche e vi riporto qui cosa è avvenuto a casa mia :
(mi raccomando pensate che mi sto rivolgendo ad un bambino…non giudicate troppo severamente le mie risposte GRAZIE !!!)

Babbo ma quello è lontano vero ?
No amore, è in Italia. A Milano , a Roma, a Firenze, a Palermo. Qui da noi.
E perché  fanno LA GUERRA ?
Non stanno facendo la guerra. Ci sono dei ragazzi che vanno a scuola e che stanno manifestando.
( ?? punti interrogativi sul suo viso )
Ma sono cattivi ?
No che non sono cattivi. Stanno cercando di farsi sentire. Stanno dicendo che non è giusto quello che succede.

… pausa… e lo si vede che sta pensando….

Babbo ma sei sicuro che è vicino quello ?
Si che ne sono sicuro ma non devi preoccuparti.
Ma l’altro giorno mi avevi detto che era lontano !!!
L’altro giorno era lontano, era in Spagna. Ci sono queste manifestazioni in tutto il mondo
Si ma perché ?  cosa vogliono ?
Vogliono avere più possibilità. Ad esempio vogliono i libri, il computer. Vogliono che la scuola sia migliore e che gli permetta di studiare meglio per poi un giorno essere più bravi al lavoro !!!
Ma perché fanno queste cose ora e non prima ?
Perché adesso ci sono pochi soldi e chi prende le decisioni ha deciso di usarne meno per loro, per la scuola.
In tutto il mondo ci sono pochi soldi ?
Si amore.
Ma prima c’erano ?
Si prima c’erano

… silenzio…lungo silenzio….ciglia che si muovono all’impazzata e il piccolo che si adombra…

Babbo ma questi soldi dove sono andati a finire ?
(mia moglie mi guarda con la faccia che dice…. E ora spiegaglielo te !!!)
Niente si crea niente si distrugge (sono un fan di Albert..scusate). Ti spiego. Prima c’erano 10 persone e 10 soldi. Ogni persona aveva un soldo. Con questo soldo ogni persona poteva comprare il cibo, i vestiti e la casa e anche farci le vacanze.  Poi son state prese delle decisioni sbagliate ed è successo che 5 persone son rimaste senza soldi e 5 ne hanno avuti 2 di soldi.  I soldi son sempre 10 ma sono stati dati solo a 5 persone.

…  pausa …
Ma qualcuno sta risolvendo il problema ?
In tanti ci stanno pensando amore ma è una cosa difficile.
Si, ma ci stanno provando ?  (inizia a salire di tono …si sta scaldando)
Si, ci sono tante riunioni dove parlano di queste cose e pensano.
BABBO MA QUALCOSA LA FANNO ????  (inizia ad essere arrabbiato !!)
Si tesoro non preoccuparti vedrai che piano piano la cosa si sistema…

… silenzio…lungo silenzio….ciglia che si muovono all’impazzata e il piccolo pensa …

Babbo 5 + 5 fa 10 !!!
Si…
5 + 5 fa 10 !!! ( e mi guarda come dire…questo non capisce proprio )
Si e allora ?
Le persone sono 10 e i soldi sono 10 ?
Si !
5 + 5 fa 10 !!!  (cazzo questo proprio non capisce )
Ok ci sono 10 persone e 10 soldi. E 5 + 5 fa 10. Ma che vorresti dire.
Diamo un soldi ai 5 che non hanno soldi e diamo un soldo ai 5 che ne hanno 2. 5 + 5 fa 10 e LA GUERRA finisce !!!
Ah ho capito cosa vuoi dire. Torniamo alla situazione di prima. Ridistribuiamo i soldi in modo giusto. 
Sai qual è il problema ?  Che chi adesso ha due soldi non vuole più darli indietro…

…piccola piccolissima pausa… e riprende arrabbiato, ARRABBIATISSIMO e deciso

Babbo ma non lo vedi che è come Robin Hood ? 
Se i poveri stanno male qualcuno deve aiutarli !! 
Se quei 5 vogliono 2 soldi qualcuno deve dire NO !!! 
Te ne prendi 1 perché prima con uno eri felice e non c’era la GUERRA !!! 
Il secondo soldo a te NON SERVE, serve a LUI !!!
1 soldo per uno e non si fa la GUERRA e tutti siamo contenti !

… poi con fare teatrale  si alza.. e se ne va…. 
Fa 3-4 passi si gira mi guarda, arrabbiato contro il mondo, allarga le braccia e dice…

MACCHE’ CI DEVO PENSARE IO A TUTTE LE COSE ?

( Post Correlato : Mio Figlio e la Meritocrazia  ) 

Barandola …


.